italiano français

aboutMali

Il Mali è uno stato di 1.240.142 km² e 14.517.176 abitanti, la sua capitale è Bamako. Il Mali fa parte dell'Africa occidentale ed è situato all'interno e senza sbocchi sul mare.

Il Mali confina a nord con l'Algeria, ad est con il Niger, a sud con il Burkina Faso e la Costa d'Avorio, a sud-ovest con la Guinea e ad ovest con il Senegal e la Mauritania.

Il suo territorio, per la maggior parte pianeggiante, è costituito al nord da deserto e al sud da savana.

Il Mali è uno dei paesi più poveri al mondo secondo l’indice dello sviluppo umano del programma delle Nazioni Uniti per lo sviluppo (PNUD), e la maggior parte della popolazione - il 77% - vive con meno di due dollari al giorno. La mortalità infantile è altissima, ma nonostante ciò quasi metà della popolazione ha meno di 15 anni: basti pensare che, con una media di oltre 7 figli per donna, il Mali ha il secondo tasso di fertilità più alto del mondo. Le malattie endemiche complicano decisamente la situazione: secondo il Ministero della Salute ogni anno circa il 17% della popolazione viene colpito dalla malaria; anche il colera e la tubercolosi hanno un’incidenza molto alta, mentre l’HIV ha un tasso di diffusione relativamente basso rispetto al resto dell’Africa.

L'economia è prevalentemente agricola e i raccolti dipendono quasi interamente dall'irrigazione e dalle piene stagionali del Niger e dei suoi affluenti. La coltivazione di generi destinati al fabbisogno alimentare occupa circa 86% della popolazione attiva; le colture principali sono il miglio, il riso, il sorgo, il mais, le arachidi, il cotone e la canna da zucchero.

La popolazione del nord è indirizzata soprattutto all’allevamento estensivo e transumante di copiosi greggi che popolano tutta la fascia del Sahel; lungo il corso del fiume Niger, la pesca è una delle attività più praticate assieme all’orticoltura: la pianura alluvionale del delta del Niger, durante la stagione invernale (settembre-dicembre) diventa una vera e propria risorsa irrigua. Da settembre a febbraio il Niger costituisce un canale di navigazione che taglia il paese da sud-ovest a nord-est, favorendo scambi commerciali di ogni tipo. Inoltre, la pesca viene effettuata solo sul fiume Niger, visto che il Mali è privo di sbocchi sul mare, ed è destinato esclusivamente all'autoconsumo della popolazione.

Da ricordare che il Mali possiede enormi giacimenti di fosfati, oro, uranio, ferro, bauxite, manganese e sale poco sfruttati per mancanze di infrastrutture adeguate oltre ai diamanti che si trovano nel sud-ovest del paese.

I NOSTRI PROGETTI