italiano français

aboutNiger

Il Niger è uno stato dell’Africa Occidentale,che confina a nord con l’Algeria e la Libia,ad est con il Ciad,a sud con la Nigeria e il Benin e ad ovest con il Burkina Faso e il Mali. Non ha sbocchi sul mare,deve il suo nome al fiume Niger che l’attraversa e la sua capitale è Niamey. Il Niger è uno dei paesi più poveri al mondo,essendo posizionato al penultimo grado della classifica del PNUD del 2011.

Situato nel medio continente africano, il Niger è occupato per due terzi del territorio dal deserto del Sahara, praticamente inabitabile, che costituisce tutto il nord del paese. Il resto del territorio (situato sulle sponde del fiume Niger) presenta grandi savane dove è possibile allevare bestiame e praticare agricoltura di sussistenza. In questa ultima regione si trova la capitale, Niamey, e la maggior parte dei centri popolati,come Zinder, Maradi e Tillabery.

La popolazione del Niger ammonta a 15’ 730 754 milioni (censimento del 2011); molte comunità si concentrano nella parte meridionale del paese, vicino al confine con la Nigeria e in quella occidentale nell’area del fiume Niger.

Il tasso di crescita della popolazione è del 3,2%, il tasso di mortalità infantile raggiunge il 152‰ e un bambino ogni quattro muore prima del quinto anno di vita.

L’aspettativa di vita è situata a 58 anni per gli uomini e 56 per le donne, mentre il tasso di scolarizzazione è del 29% ( di cui il 60% sono maschi e il 40% femmine). L’economia del Niger è una delle più povere fra i paesi del sud e dell’est ed è basata sulla pastorizia e l’agricoltura; a queste si sta affiancando lentamente l’industria mineraria ed in particolare l’estrazione e l’esportazione dell’uranio. Il nord del Niger, costituito dall’altopiano di Djado e da parte del deserto del Ténéré, è abitato da comunità nomadi che praticano la pastorizia di bovini e ovini. A sud e ad ovest, dove ci sono maggiori precipitazioni, la popolazione è sedentaria e dedita all’agricoltura del miglio e del sorgo, che costituiscono l’alimento base della popolazione. Questa scarsa attività agricola è limitata ad un’ area di appena 660 km2 , pari a solo il 3,9% del territorio nazionale. Si producono in modeste quantità patate, mais, riso, banane e pomodori. Oltre queste vi è una discreta coltivazione di arachidi che vengono in parte esportate. Poche sono le foreste, che si trovano esclusivamente nel sud del paese.

Fra le principali risorse minerarie del paese si trovano il carbone, il ferro, i fosfati, l’oro e il petrolio. L’industria è ancora agli inizi; esiste prevalentemente quella mineraria e quella manifatturiera.

I NOSTRI PROGETTI